Blog

Un nuovo calendario per le primarie democratiche?

Biden propone una riforma radicale del calendario delle primarie democratiche del 2024. Lo fa per ragioni comprensibili e finanche nobili: dare maggiore rappresentanza a Stati più grandi e diversi, che meglio esprimono il pluralismo e appunto la diversità dell’elettorato statunitense (e ancor più di quello democratico); evitare che il ciclo elettorale sia preso in ostaggio… Continua a leggere Un nuovo calendario per le primarie democratiche?

Nancy Pelosi steps down

Con la conquista repubblicana della Camera dei rappresentanti, termina la seconda Presidenza Pelosi (2019-2023) dopo quella del 2007-2011, quando fu la prima donna nella storia a divenire Speaker. Presidenze relativamente brevi, in un’epoca caratterizzata dalla prevalenza di governi divisi (16 su 23 bienni dagli anni Ottanta a oggi, se ho contato bene). E presidenze ferocemente… Continua a leggere Nancy Pelosi steps down

Mr. Trump vuol tornare a Washington

Con un discorso tipicamente sconclusionato e distopico, costruito attorno a una rappresentazione apocalittica della crisi nella quale gli Usa sarebbero precipitati a causa dell’elezione di Joe Biden, Trump ha annunciato la sua candidatura alle Presidenziali del 2024. In largo anticipo rispetto alla tradizione, senza poter contare su una squadra che lo accompagnerà nella campagna, contro… Continua a leggere Mr. Trump vuol tornare a Washington

Competizione senza conflitto? Il vertice Xi-Biden e i dilemmi dell’interdipendenza sino-statunitense

Non vi è stata – e lo si sapeva – nessuna conferenza stampa o dichiarazione congiunta. Ma le parole che hanno anticipato e seguito questo primo vertice in presenza, a margine del G20 di Bali, tra i presidenti di Cina e Stati Uniti, Xi Jinping e Joe Biden, sono di per sé emblematiche. L’obiettivo, ha sottolineato Biden, è… Continua a leggere Competizione senza conflitto? Il vertice Xi-Biden e i dilemmi dell’interdipendenza sino-statunitense

Nemici per la pelle. Il vertice Xi-Biden e l’interdipendenza sino statunitense

Nessun comunicato congiunto è uscito da questo lungo (3 ore) summit tra Xi Jinping e Joe Biden, il primo di persona da quando Biden è alla Casa Bianca, anche se i due si conoscono da tempo e nell’ultimo biennio si sono confrontati a distanza in più occasioni. Le dichiarazioni dei due presidenti sono state amichevoli… Continua a leggere Nemici per la pelle. Il vertice Xi-Biden e l’interdipendenza sino statunitense

Qualche ulteriore riflessione sul midterm

I democratici mantengono il controllo del Senato senza dover attendere il ballottaggio in Georgia. Hanno una tenue (molto tenue) possibilità di preservare la loro maggioranza alla Camera, anche se probabilmente finirà con uno stringatissimo 219-216/218-217 a vantaggio dei repubblicani. Diversamente dal 2020, dove andarono decisamente male, ottengono numerose vittorie nei voti statali: per i Congressi,… Continua a leggere Qualche ulteriore riflessione sul midterm

Il punto sul midterm

Il seggio del Senato in Arizona sembra andare ai democratici. Kelly ha un vantaggio solido e mancano più voti in contee dove i dem sono più forti. In Nevada la situazione rimane in bilico, ma i dem potrebbero prevalere (anche se poi partirà l’inevitabile riconteggio). Vi è insomma una concreta possibilità che i dem mantengano… Continua a leggere Il punto sul midterm

Verso il mid-term, II

Al mid-term dell’8 novembre gli americani saranno chiamati a votare per numerose cariche federali, statali e locali. Si eleggerà l’intera Camera dei Rappresentanti (435 seggi) e un terzo del Senato (34 senatori su 100 a cui si aggiunge un’elezione suppletiva in Oklahoma). Ma si voterà anche per gran parte dei congressi statali e per ben… Continua a leggere Verso il mid-term, II

Deglobalizzazione?

La decisione dell’Arabia Saudita di andare contro l’alleato statunitense e approvare la decisione dell’OPEC, caldeggiata dalla Russia, di ridurre la produzione di petrolio per puntellarne il prezzo. La pubblicazione della prima dottrina di sicurezza nazionale (NSS) dell’amministrazione Biden nella quale la parola “competizione” appare ben 44 volte e quella “globalizzazione” una sola, peraltro in riferimento… Continua a leggere Deglobalizzazione?

L’Ucraina e il tabù nucleare

Le armi nucleari sono caratterizzate da un groviglio di paradossi che studiosi e politici hanno invano cercato di sbrogliare. Provando – soprattutto negli anni Quaranta e Cinquanta – a definirne un possibile uso limitato in conflitti circoscritti. Costruendo una modellistica con cui immaginare tappe e modalità di un’escalation. Confrontandosi con la fragilità di una politica… Continua a leggere L’Ucraina e il tabù nucleare

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.


Segui il mio blog

Ottieni i nuovi contenuti, spediti direttamente nella tua casella di posta.